Notice: wpdb::prepare è stato richiamato in maniera scorretta. The query does not contain the correct number of placeholders (2) for the number of arguments passed (3). Per favore consulta Il debug in WordPress (in inglese) per ulteriori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.8.3.) in /web/htdocs/www.mandelli.it/home/wp-includes/functions.php on line 3622 GOOD DESIGN AWARD 2017 | MANDELLI – maniglie e accessori per porte e finestre

PREMI

GOOD DESIGN AWARD 2017



Mandelli 1953 si è aggiudicata il premio Good Design Award 2017 per la maniglia Zeit disegnata da Marco Piva e per l’inedito progetto Juno, la maniglia in cemento di Alessandro Dubini.

L’autorevole riconoscimento, assegnato dal Chicago Athenaeum Museum of Architecture and Design e promosso dall’European Centre for Architecture Art Design and Urban Studies, viene conferito ai prodotti più innovativi dell’anno che si sono distinti per funzionalità, ricerca del concept, materiale utilizzato, sostenibilità e naturalmente estetica.

Mandelli 1953 conferma così la propria vocazione allo studio incessante di nuove soluzioni progettuali con l’obiettivo di essere riconosciuto come uno dei principali produttori di maniglie di qualità 100% made in Italy. I progetti premiati saranno esposti in modo permanente all’interno del Chicago Athenaeum.

Juno nasce da un concept nato dal desiderio di utilizzare come protagonista un materiale non convenzionale per realizzare maniglie: il cemento. Il processo produttivo richiama l’antica tecnica di forgiatura con stampi e fusione di un corpo solido: il risultato finale estetico di Juno è di grande impatto visivo, ma allo stesso tempo il design risulta molto pulito e minimal. Un’essenzialità resa ancora più marcata dal progetto del designer Alessandro Dubini che ne ha curato ogni aspetto. La matericità del cemento sembra quasi sparire grazie al trattamento con nanotecnologie che lo rende omogeneo alla vista e al tatto, quasi fosse un materiale confortevole e duttile.

Zeit, nata dalla collaborazione di Marco Piva, è una maniglia dalla forma molto innovativa, ad alto contenuto tecnico e che richiede una evoluta metodologia produttiva alla quale si abbinano “passaggi” artigianali. Un lavoro di ricerca su forme e materiali, su nuovi effetti tattili e visivi che caratterizzano un oggetto di uso quotidiano. Lo scorrere del tempo è metafora del “passaggio“ che Zeit (“tempo” in lingua tedesca) rappresenta: 12 i mesi dell’anno, 12 i settori nel quadrante dell’orologio e 12 le sfaccettature create simmetricamente sul corpo di Zeit. Disponibile nelle finiture cromo lucido, cromo satinato, oro lucido ed oro satinato.